GESTIONE RIFIUTI

gestione-rifiutii

La gestione dei rifiuti è un’attività definita dalla normativa come “la raccolta ai fini del loro trasporto in un impianto di trattamento, il trasporto, il recupero, lo smaltimento dei rifiuti, compresi il controllo di tali operazioni e gli interventi successivi alla chiusura dei siti di smaltimento, nonché le operazioni effettuate in qualità di commerciante o intermediario”.

 

Le figure citate dell’ “intermediario e commerciante“ sono state definite ufficialmente solo nel 2010, dal DLgs n. 205/2010. Sempre all’art. 183 del DLgs n. 152/06, troviamo le rispettive definizioni:
intermediario: qualsiasi impresa che dispone il recupero o lo smaltimento dei rifiuti per conto di terzi, compresi gli intermediari che non acquisiscono la materiale disponibilità dei rifiuti
commerciante: qualsiasi impresa che agisce in qualità di committente , al fine di acquistare e successivamente vendere rifiuti, compresi i commercianti che non prendono materialmente possesso dei rifiuti.

 

Noi dello studio di consulenza ambientale SI.ECO. con sede a Farra d’Isonzo in provincia di Gorizia, ci occupiamo di gestione dei rifiuti operando in tutte le province del Friuli Venezia-Giulia, Trieste, Udine e Pordenone e nel Veneto.

 

La nostra attività di gestione dei rifiuti consiste nell’affiancare Aziende ed Enti nell’adempimento puntuale delle prescrizioni di legge con riguardo alla tenuta delle scritture ambientali (registro carico/scarico, formulari, MUD, etc).
Ci occupiamo, su mandato dei nostri clienti, della gestione dei rifiuti prodotti fin dalla fase della loro classificazione (attribuzione CER), caratterizzazione (campionamento e analisi chimico fisiche), applicazione regole del deposito temporaneo, organizzazione della raccolta, trasporto, invio a smaltimento/recupero dei rifiuti presso impianti adeguati sia dal punto di vista tecnico che economico, ubicati sia in Italia che all’estero.

 

Provvediamo anche alla fornitura degli imballi necessari per il corretto confezionamento dei rifiuti e della prevista etichettatura, secondo quanto stabilito sia dalle norme ambientali che dalle norme che ne regolamentano il trasporto. Forniamo attrezzature per il deposito temporaneo dei rifiuti (es. press-container, cassoni scarrabili anche coperti e stagni, benne).

 

Organizziamo attività di bonifica di cisterne e serbatoi – interrati e non – per idrocarburi e sostanze chimiche, di amianto in matrice compatta e friabile compreso il ripristino delle coperture, esecuzione di piani di caratterizzazione di siti compresa la bonifica di siti contaminati.

 

Realizziamo progetti di formazione ed addestramento destinati al personale a vario titolo impiegato nell’Azienda/Ente e sviluppati tenendo conto delle specifiche responsabilità e funzioni delle persone interessate (gestione rifiuti, ADR/RID, responsabilità amministrativa delle persone giuridiche DLgs 231/01 e smi).

 

Il nostro affiancamento professionale alle Aziende/Enti si estende, altresì, alle numerose tematiche che coinvolgono le organizzazioni e attività economiche in materia ambientale e di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (acque, emissioni, prevenzione incendi, campi elettromagnetici, VdR, rumore, radiazioni ionizzanti,etc). Il nostro team è composto da tecnici dal ricco e comprovato bagaglio di esperienza maturata “sul campo” e muniti dei titoli abilitativi richiesti dalla normativa per lo svolgimento di specifiche attività (es. addetto in acustica, RSPP, consulente per la sicurezza dei trasporti ADR/RID, esperto qualificato in radioprotezione, etc).

 

Gestione dei rifiuti / i servizi

In oltre vent’anni di attività abbiamo sviluppato procedure di intervento nella gestione dei rifiuti:

  • Campionamento ed analisi chimiche sui rifiuti sia solidi che liquidi per la definizione della classificazione/caratterizzazione e delle possibilità di recupero e/o smaltimento.
  • Raccolta, trasporto, smaltimento/recupero dei rifiuti urbani e dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi di qualsiasi genere.
  • Noleggio/vendita attrezzature (benne, cassoni scarrabili, compattatori idropneumatici, big bags, GIR/IBC, fusti, ecc).
  • Ricerca di impianti per lo smaltimento dei rifiuti o il recupero dei residui sia in Italia che all’estero.
  • Servizi di facchinaggio per sgombero capannoni con rifiuti (es. procedure fallimentari, dismissione per chiusura attività, incendi, allagamenti, etc).
  • Consulenze tecniche e legali sugli adempimenti amministrativi previsti sia a carico delle Aziende Private che degli Enti Pubblici (es: classificazione dei rifiuti, tenuta registri carico /scarico, compilazione formulari, dichiarazioni annuali MUD, applicazione normativa ADR/RID ai rifiuti , nomina Consulente per la Sicurezza del Trasporto di merci e rifiuti pericolosi su strada e per Ferrovia, pratiche per l’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali, pratiche per la spedizione transfrontaliera dei rifiuti, studi programmatici per l’applicazione della tassa sui rifiuti, stesura Modello Organizzativo Ambiente/Sicurezza secondo DLgs n. 231/01 e smi).
  • Assunzione incarico di Consulente per la Sicurezza del Trasporto di Merci e Rifiuti Pericolosi su Strada e per Ferrovia in applicazione agli Accordi ADR/RID.
  • Assunzione incarico di Responsabile di gestione e direzione delle attività di bonifica e smaltimento dei rifiuti di amianto.
  • Assunzione incarico di Responsabile Tecnico di impianti tecnologici (impianti di trattamento chimico fisico e biologico, impianti di termodistruzione, ecc.) e discariche.
  • Assunzione incarico di Responsabile Tecnico per la raccolta e trasporto di rifiuti.
  • Assunzione di incarico di Responsabile Tecnico per l’intermediazione e commercio di rifiuti senza detenzione.
  • Assunzione di incarico di Responsabile Tecnico per la bonifica di siti e beni contenenti amianto in matrice compatta e friabile.
  • Pratiche amministrative per spedizioni transfrontaliere di rifiuti.
  • Redazione di analisi faunistica e vegetazionale e consulenze a progetti di recupero di aree degradate, a studi di impatto ambientale per impianti di recupero/smaltimento rifiuti, a piani particolareggiati, opere di ingegneria in genere.
  • Redazione dei piani comunali, studi operativi e regolamenti per la disciplina del servizio di gestione dei RSU, assimilati e raccolte differenziate.
  • Studio e realizzazione di progetti di educazione ambientale per le scuole e per i cittadini in genere.

 

Gestione dei rifiuti / la normativa.

Il D.Lgs n. 152/2006 , all’art. 183 c.1 definisce nel dettaglio anche le singole fasi della gestione:

 

Raccolta dei rifiuti: il prelievo dei rifiuti, compresi la cernita preliminare e il deposito preliminare alla raccolta , ivi compresa la gestione dei centri di raccolta di cui alla lettera mm), ai fini del loro trasporto in un impianto di trattamento.

 

Recupero dei rifiuti: qualsiasi operazione il cui principale risultato sia di permettere ai rifiuti di svolgere un ruolo utile, sostituendo altri materiali che sarebbero stati altrimenti utilizzati per assolvere una particolare funzione o di prepararli ad assolvere tale funzione, all’interno dell’impianto o nell’economia in generale. L’allegato C della Parte IV del presente decreto riporta un elenco non esaustivo di operazioni di recupero – art. 183 c.1 lett. t).

 

Smaltimento dei rifiuti: qualsiasi operazione diversa dal recupero anche quando l’operazione ha come conseguenza secondaria il recupero di sostanze o di energia. L’allegato B alla Parte IV del presente decreto riporta un elenco non esaustivo delle operazioni di smaltimento – art. 183 c.1 lett z)

 

Non costituiscono attività di gestione dei rifiuti le operazioni di prelievo, raggruppamento, cernita e deposito preliminari alla raccolta di materiali o sostanze naturali derivanti da eventi atmosferici o meteorici, ivi incluse mareggiate e piene, anche ove frammisti ad altri materiali di origine antropica effettuate, nel tempo tecnico strettamente necessario, presso il medesimo sito nel quale detti eventi li hanno depositati.

 

La responsabilità per la corretta gestione dei rifiuti grava su tutti i soggetti coinvolti ( produttore, trasportatore, recuperatore/smaltitore, intermediario/commerciante). Tale principio è sancito sia dall’art. 178 c. 1 del DLgs n. 152/06 laddove afferma che “ la gestione dei rifiuti è effettuata conformemente ai principi di precauzione, di prevenzione, di proporzionalità, di responsabilizzazione e di cooperazione di tutti i soggetti coinvolti nella produzione, nella distribuzione, nell’utilizzo e nel consumo di beni da cui originano i rifiuti, nel rispetto dei principi dell’ordinamento nazionale e comunitario […]”, che dalla numerosa giurisprudenza in materia.

 

Nella prassi si evidenzia come, nonostante il lungo cammino della normativa in tema di gestione dei rifiuti (la prima norma quadro italiana risale al 1982) e i fiumi di giurisprudenza nel contempo prodotta, ancora vi siano comportamenti e convinzioni che manifestano una mancanza di consapevolezza di quelle che sono le responsabilità in capo alle diverse figure della “filiera”, in particolare al produttore del rifiuto .

 

Affidati all’esperienza di SI.ECO. per la gestione dei rifiuti della tua azienda in Friuli Venezia Giulia (Trieste, Udine, Gorizia e Pordenone) e Veneto.
Per informazioni o preventivi contattaci.

 

Alcuni dei partner che ci hanno scelto:

  • ATER Trieste
  • Centro Commerciale Città Fiera
  • C.F.I. Srl
  • Comune di Gorizia
  • Comune di Monfalcone
  • Comune di Sequals
  • Comune di Tricesimo
  • Depositi Costieri Trieste SpA
  • Edilnova, U.S. Government, Base NATO di Aviano
  • Elettra Sincrotrone Trieste SCPA
  • Ferriere Nord SpA
  • Fincantieri SpAKito Chain Italia Srl
  • IAL FVG
  • IKEA
  • Interporto Cervignano del Friuli SpA
  • Ministero della Difesa
  • MW.FEP SpA
  • NIDEC-ASI SpA
  • Ordine ospedaliero San Giovanni di Dio – Fatebenefratelli
  • Provincia di Pordenone
  • Safop SpA
  • SCM Zanussi Srl
  • Sistema Sosta e Mobilità SpA
  • Solari di Udine SpA
  • Tribunale di Udine
  • Tribunale di Pordenone
  • Tribunale di Trieste
  • Tripmare SpA